Fondaco - Comunicating with Venezia

Gentile {NOME} {COGNOME}
N. 4 novembre '09

VENEZIANI X VENEZIA: PREMIATE CINQUE AZIENDE VENEZIANE

Cinque attestati in carta di cotone fatta a mano in un laboratorio rigorosamente veneziano: il riconoscimento è stato consegnato dal Sindaco di Venezia Massimo Cacciari ad altrettante venezianissime aziende facenti parte del progetto "Veneziani X Venezia", lanciato da Fondaco in collaborazione con il Comune che hanno contribuito a restaurare e a valorizzazione cinque monumenti della città. La cerimonia ha voluto essere un ringraziamento ufficiale alla famiglia Marsili (ristoranti "La Vecia Cavana" e "Le Maschere"), per il restauro dei caminetti dell'appartamento del doge; alla famiglia Pellegrini (GP Pellegrini), per il restauro della statua di San Giovanni Nepomuceno; alla famiglia Rizzo (Rizzo pane), per il restauro delle tre vere da pozzo di San Marcuola, Santa Sofia e S.S. Apostoli; al gruppo delle pizzerie "Ae oche" per il restauro del basamento della colonna del Todaro; a Marina e Susanna Sent (perle e gioielli in vetro), per il restauro delle statue delle Virtù del balcone della Sala del Maggior Consiglio di Palazzo Ducale.
read more
.

NEWS

.
01 Ott - Ca' Rezzonico - Replay Loves Arts

Il mega-billboard che protegge la facciata in restauro di Ca' Rezzonico, il museo del '700 veneziano, anziché essere occupato da una comunicazione pubblicitaria, ogni mese ospiterà e darà visibilità all'opera di un nuovo artista emergente, selezionato dalla Fondazione Claudio Buziol attraverso la Gallery del proprio sito www.fondazioneclaudiobuziol.org
read more
NEWS

.
21 Ott - Palazzo Ducale - Inaugurato il caminetto della Sala degli Scarlatti

Alla presenza delle massime Autorità veneziane, è stato riconsegnato il primo di sette caminetti dell'appartamento del Doge in Palazzo Ducale restaurato grazie al contributo della famiglia Marsilli. Questa bellissima opera in marmo è stata realizzata all'inizio del '500 dai fratelli Tullio ed Antonio Lombardo per volontà del Doge Agostino Barbarigo.
read more