Vai al contenuto della pagina-Vai al menù di secondo livello  |  
.
  • home / 
  • attivitą / 
  • Restauri / 
  • IL LEONE TRA I GIGANTI DI PALAZZO DUCALE - Il recupero di un simbolo




 

December 2015 - IL LEONE TRA I GIGANTI DI PALAZZO DUCALE - Il recupero di un simbolo



December 2015

E’ stato presentato nella Sala della Giunta di Ca’ Farsetti alla presenza del Sindaco di Venezia Luigi Brugnaro, del Vice Presidente di Coop Adriatica Elio Gasparoni, della Direttrice della Fondazione Musei Civici di Venezia Gabriella Belli e del Presidente di Fondaco Enrico Bressan l’avvio del restauro del leone alato della Scala dei Giganti in Palazzo Ducale. Un intervento non più prorogabile resosi necessario anche dal recente distacco di una parte dell’ala dovuta alla progressiva alterazione del marmo provocata dall’inquinamento atmosferico ed amplificata presumibilmente dalla scarsa traspirabilità dei prodotti utilizzati in occasione degli interventi di manutenzione di tanti anni orsono. I lavori prenderanno il via in gennaio con un’approfondita attività di analisi preliminare e funzionale al restauro; successivamente si procederà alla rimozione dell’opera e alla verifica dei trattamenti ipotizzati per poi procedere con il restauro fino alla ricomposizione dell’ala utilizzando tutti i pezzi raccolti e, laddove mancanti, con l’innesto di parti nuove. L’obiettivo è quello di far coincidere l’inaugurazione con la festa di San Marco, Patrono di Venezia, il 25 aprile 2016.



Il Leone oggetto d’intervento è senz’altro il più simbolico tra quelli collocati nel Palazzo oltre ad esserne l’emblema: dall'anno 1000 si trova sul gonfalone e - dal 1300 - è il solo ed unico simbolo della Città di Venezia e come tale affisso su vessilli, monete, marmi e navi e utilizzato in ogni occasione per dare un immediato e inconfondibile segno di identità e di potenza. L’opera attuale è attribuita a Luigi Borro, noto scultore molto attivo a Venezia nel XIX secolo (suo il monumento a Daniele Manin in Campo Manin a Venezia). All’intervento di recupero della prestigiosa opera d’arte, potranno anche contribuire gli oltre 340 mila soci Coop del Veneto, con l’iniziativa “Un bel punto della storia”. A partire dal 10 dicembre  infatti sarà possibile per i soci donare al restauro del leone marciano i punti della Raccolta 2015, prorogata fino ad aprile 2016. La donazione potrà essere effettuata in tutti gli ipercoop e i supermercati di Coop Adriatica presenti in Veneto. Si sta pensando di organizzare per soci Coop delle visite guidate al cantiere per il mese di marzo dove si potranno vedere all’opera i restauratori. L’azienda che effettuerà i lavori di restauro è la Lares di Venezia. Inoltre grazie ad una webcam posizionata nel luogo del restauro, sarà possibile seguire i lavori “in diretta” sul sito www.skylinewebcams.com e www.fondacovenezia.org

Luigi Brugnaro – Sindaco di Venezia

Adottare una piccola parte di Venezia rafforza il senso di appartenenza ad una comunità. Un gesto di generosità è un esempio importante perché raccoglie e amplifica un messaggio positivo che deve essere diffuso. Ringrazio Coop Adriatica e voglio pensare che questo sia il primo tassello concreto di una lunga e fattiva collaborazione con la città.

Elio Gasperoni – Vice Presidente di Coop Adriatica

Il sostegno al restauro di uno dei simboli più significativi di Venezia e di tutto il Veneto rende ancora più forte il legame tra la Cooperativa e questo territorio, in cui Coop Adriatica è presente oltre che con i suoi negozi, anche con un’importante base sociale, e con iniziative che riguardano l’ambito culturale. Con questa operazione vogliamo coinvolgere anche i nostri 340.000 soci del Veneto affinché insieme all’azienda siano dei protagonisti.

Enrico Bressan – Presidente di Fondaco Srl

È un onore per noi avere la possibilità di coinvolgere un partner così prestigioso in un intervento altrettanto prestigioso nel luogo simbolo di Venezia, il Palazzo Veneziano per antonomasia. Per Fondaco si tratta del 53° restauro tra Venezia, Milano, Firenze e Roma e, caratteristica molto importante che costituisce una novità per le modalità in cui si concretizza, è che a sostenere il progetto sia il leader italiano della grande distribuzione organizzata in virtù di una collaborazione che affonda le sue radici in un rapporto consolidato. Ringraziamo inoltre il Comune di Venezia, la Soprintendenza, la Fondazione Musei Civici per aver reso possibile questa partnership.






 
 
Interface by LIBEROnline, powered by tommaso mascherin
traduzioni by Lexicon
Copyright © Fondaco S.r.l. - Palazzo Gradenigo - Santa Croce 764 - 30135 Venezia - tel +39 041 5242851 fax 041 7792403 - P.IVA 03875370268